La Claro-Pizzo sostiene Greenhope, tramite l’iniziativa TOR for HOPE

L’idea TOR for HOPE è un’iniziativa del nostro membro di comitato Mirco Pervangher, che si concretizzerà con la partecipazione alla prossima edizione del Tor des Géants 2017.

Cos’è Greenhope?
Il progetto Greenhope nasce nel 2011, è incentrato su una squadra di mountainbike per uno scopo molto speciale: unire gli sportivi nella lotta contro il cancro infantile. Dopo 5 anni, il progetto dei due fondatori – Luca Cereghetti e Claudio Andenmatten – si è evoluto in una realtà più articolata, diventando una Fondazione nell’ottobre 2015. Dal solo ambito della mountainbike si è passati ad un coinvolgimento più ampio dello sport in genere al motto “sports against cancer”.
L’obiettivo è quello di regalare dei momenti di serenità e spensieratezza ai bambini che lottano contro il cancro e alle loro famiglie. Diamo loro l’occasione di vivere delle esperienze insieme, di divertirsi e di conoscere e condividere le loro emozioni e informazioni con altre famiglie che stanno attraversando le stesse difficoltà.
Greenhope fornisce inoltre un supporto finanziario ai giovani talenti del panorama sportivo svizzero, supportando le squadre dei piccoli sportivi, consapevoli e fiduciosi del fatto che i bambini di oggi diventeranno i grandi sportivi di domani, consci della forte relazione tra solidarietà e sport.

Cos’è il Tor des Géants?
E una corsa a piedi in ambiente naturale, che percorre i sentieri delle Alte Vie della Valle d’Aosta (Italia) con partenza ed arrivo nel Comune di Courmayeur.
Il percorso misura 330 km, con dislivello positivo di circa 24000 m.
Il passaggio attraverso il Parco Nazionale del Gran Paradiso e quello Regionale del Mont Avic rende il percorso di una bellezza unica.
La gara si svolge in una sola tappa in regime di semi-autosufficienza.
Il Tor è la prima ed unica gara che unisce la lunga distanza all’individualità del corridore. L’organizzazione non impone tappe forzate, vincerà chi impiegherà meno tempo gestendo i riposi e le fermate ai ristori.
Tutte queste peculiarità fanno di questa corsa un’esperienza che rimarrà impressa a lungo in ogni partecipante.

L’idea TOR for HOPE
L’idea è quella di correre il Tor per sostenere Greenhope, da qui il motto “Tor for Hope”.
La mia personale sfida avrà quindi come scopo principale quello di aiutare chi è meno fortunato di noi ed deve affrontare sfide ben più grandi di quella di una corsa di 330 km.
La tua offerta, che verrà completamente donata in beneficienza, è pensata in CHF per ogni singolo chilometro di gara percorso. La donazione parte da un minimo di 10 cts al chilometro.
Per rendere il tutto più accattivante e stimolante, ho pensato di inserire un fattore in base alla classifica finale che moltiplicherà l’importo offerto per i chilometri percorsi:

1-10 posizione fattore 5 x 330 km x (CHF offerti)
10-20 posizione fattore 4 x 330 km x (CHF offerti)
20-30 posizione fattore 3 x 330 km x (CHF offerti)
30 -50 posizione fattore 2 x 330 km x (CHF offerti)

Nella speranza che tu voglia sostenermi in questa importante iniziativa ti ringrazio di cuore a nome mio personale e di Greenhope.

Mirco Pervangher

 

PS: chi fosse interessato ad aiutare Mirco nel suo progetto, lo può contattare direttamente via email: mirco@pervangher.ch

 

 

La Claro-Pizzo sosterrà Mirco e Greenhope con un contributo di CHF 1.00/km. Forza Mirco, inizia a correre … 😉

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *