Primo video online!

Il primo video dedicato alla Partenza è online!
Segui il nostra canale YOUTUBE dove pubblicheremo un video ogni mercoledì fino a Natale.

Trionfo per Roberto Delorenzi e Camilla Magliano

Comunicato stampa finale Claro-Pizzo 2017

 

Claro-Pizzo 2017: trionfo con record per Roberto Delorenzi e Camilla Magliano

Hanno iscritto per la prima volta il loro nome nell’albo d’oro della corsa, riscrivendo il libro dei record: sono il giovane ticinese Roberto Delorenzi e la piemontese di Torino Camilla Magliano, i trionfatori della durissima Claro-Pizzo andata in scena domenica e alla quale hanno preso parte 200 atleti.

La corsa è stata bella, intensa, appassionante, ma i due vincitori hanno chiarito sin dalle prime battute della gara che non avrebbero lasciato nulla agli avversari: in testa fin dal primo passaggio intermedio cronometrato a Moncrino (850 m/sm) sia Delorenzi che Magliano non hanno mai mollato il comando.

L’italiana è stata la prima donna a scendere sotto il tempo delle due ore (ha concluso in 1h 58’ 49’’) per percorrere i 2500 metri di dislivello che caratterizzano la tratta di 9,2 chilometri, e il suo vantaggio sulla seconda classificata, la danese Katrine Villumsen, è significativo: oltre otto minuti.

Più agguerrita la lotta nel settore maschile: Delorenzi ha fatto l’andatura scappando via già sulla prima salita dopo la frazione di Scubiago, ma alle sue spalle il tedesco Stefan Knopf (ventenne come Delorenzi) non ha mai mollato la presa. Pochi secondi separavano i due al primo rilievo intermedio, 50’’ il ritardo di Knopf al passaggio nei pressi del laghetto di Canèe, dove la fatica comincia a farsi sentire e il sentiero diventa irto di difficoltà sulla pietraia che porta al Pizzo, dove il ticinese è arrivato con poco meno di due minuti di vantaggio sull’avversario, concludendo in 1h 36’ e 52’’.

Il podio tra gli uomini è stato completato dal canobbino Cristian Minoggio, mentre la bellinzonese Susanna Serafini, terza tra le donne, ha accompagnato Magliano e Villumsen.

“Qui mi trovo come a casa mia – ha dichiarato Delorenzi, applauditissimo dal pubblico al momento della premiazione – e se non posso negare che in questo periodo mi sono allenato tantissimo e mi sentivo alla grande, togliere 10’8” alla prestazione dell’anno scorso proprio non me l’aspettavo. Nelle ultime due settimane comunque ho percorso ogni giorno duemila metri di dislivello per essere pronto. Ero al top della forma, sono partito deciso, spingendo a tutta sin dall’inizio, poi avanti a testa bassa: ho tenuto sino alla fine, sono molto contento e francamente non speravo nel record”. Il ragazzo di Sigirino quest’anno si era già imposto nella Lodrino-Lavertezzo e vanta tra gli altri successi un titolo di campione svizzero di cross e quattro medaglie, di cui tre d’oro, ai Mondiali U20 di skyrunning.

“Non conoscevo questa corsa: gli organizzatori mi hanno invitata e ho accettato. Vengo dal triathlon, è da maggio che ho scoperto le corse in montagna e mi sono accorta di andare forte sul ripido. Sono finita in un posto meraviglioso, la montagna è davvero splendida: a livello naturalistico il percorso mi è piaciuto un sacco e il tracciato era perfettamente preparato, con un sacco di volontari lungo il sentiero. Bellissimo, davvero”.

Miglior complimento per gli organizzatori e tutta la folta schiera di volontari (oltre un centinaio) non poteva esserci, insomma. E del resto, a conferma che tutto è funzionato benissimo c’è da dire che la gara si è svolta senza intoppi e senza infortuni, col corollario della novità walking che ha visto al via una settantina di entusiasti partecipanti, senza il vincolo di una classifica.

Claro-Pizzo 2017: sarà ancora una dura battaglia per assicurarsi la vittoria

Comunicato stampa n. 2/2017

 

Claro-Pizzo 2017: sarà ancora una dura battaglia per assicurarsi la vittoria

La Claro-Pizzo cerca gli eredi di Antonella Confortola e Urban Zemmer, i vincitori dell’edizione 2016 della durissima corsa in salita la cui quarta edizione andrà in scena domenica prossima, 1.ottobre. E questa è già una notizia, perché le previsioni meteo anche quest’anno non sembrano voler favorire gli organizzatori, i quali hanno però confermato che la gara sarà disputata comunque, col percorso confermato nella sua integrità. Eventuali variazioni saranno decise dalla direzione di corsa nella notte tra sabato e domenica, in base alle condizioni meteo. L’obiettivo primario è portare tutti in vetta, tuttavia sarà data assoluta priorità alla tutela della salute e alla sicurezza dei partecipanti (atleti, soccorritori, collaboratori).

La Claro-Pizzo è una gara di per sé già durissima, ma in condizioni meteo sfavorevoli diventa addirittura proibitiva, soprattutto per quanto concerne la percorrenza dell’ultimo tratto, quello che dall’alpe di Peurett, passando dal laghetto di Canèe, sale fino alla vetta del Visagno, a quota 2727 metri sul livello del mare. Quest’anno tra l’altro sulla vetta sarà sistemata una baracca supplementare, preriscaldata, per accogliere gli atleti in caso di freddo intenso. L’ammissione dei concorrenti è stata come gli anni scorsi limitata a 200 iscrizioni. Assenti entrambi i vincitori dell’ultima edizione, ci sarà grande lotta per iscrivere nell’albo d’oro il primo della categoria maschile e femminile dell’edizione 2017.

Il cast dei partecipanti, a livello di atleti d’élite, lascia sperare anche stavolta in uno spettacolo emozionante: tra le donne si daranno battaglia l’italiana Camilla Magliano, vincitrice Red Bull K3 2017 e con altre vittorie in stagione, la danese Katrine Villumsen, 3° nel 2015 e nel 2016, con diverse vittorie di prestigio in varie skyrunning, e poi la nostra Denise Zimmermann, 2° nel 2014, ultra trailer affermata, con innumerevoli vittorie in carriera tra le quali quella del Tor des Gèants 2015. Curiosità attorno alla presenza dell’ex-ciclista inglese Emma Pooley, ora triatleta e sempre più affascinata dalle corse in montagna. Non da ultimo, da osservare anche la bellinzonese Susanna Serafini, sempre con le prime nelle recenti edizioni della gara.

Tra gli uomini il lotto dei pretendenti alla vittoria è ampio: il nome dell’elvetico Pascal Egli, vincitore dell’edizione 2015, 3° classificato ai recenti Mondiali di Skyrunning a Premana (I), con diverse vittorie in stagione, sicuramente fa parte della cerchia dei favoriti. Ci piace poi immaginare che lotterà sino all’ultimo per il successo anche il giovane ticinese Roberto Delorenzi, terzo l’anno scorso, campione mondiale giovanile 2017 di Skyrunning e vicecampione di “Vertical”, anche lui con all’attivo innumerevoli vittorie in stagione. Non sono escluse poi sorprese dell’ultima ora, con l’ingaggio di qualche nome di grido capace di nobilitare l’elenco dei partecipanti, tra i quali figurano parecchi italiani, svizzeri e ticinesi.

Come sempre, il cuore della manifestazione (che si avvale dell’aiuto di circa 120 collaboratori) batterà al campo sportivo “Al Ponte”, dove sono previste diverse animazioni e numerose interessanti manifestazioni di contorno all’interno del “villaggio” della gara, assicurata da un’ottantina di sponsor che garantiscono il budget di 40 mila franchi. Il “villaggio” sarà aperto tutto il giorno, la premiazione si svolgerà verso le 16.00. Sulla strada forestale che da Claro paese sale ai monti, il transito dei veicoli sarà limitato dalle 10.00 alle 16.00.

Giova ricordare che la novità del 2017 è il walking, pratica che permetterà di “familiarizzare” con la gara principale e si snoderà sul sentiero che da Claro conduce sul monte di Moncrino (850 m/sm), lungo la

prima tratta della corsa in salita, per 2,8 km e 570m di dislivello, ristoro all’arrivo e possibilità di scendere in paese con lo shuttle-bus fino al campo sportivo.

Per maggiori informazioni: www.claropizzo.ch.

Grazie ai nostri partner, sponsor e sostenitori

,

Senza il loro prezioso sostegno, la Claro-Pizzo non potrebbe esistere.
Un grande GRAZIE DI CUORE a tutti i nostri partner, sponsor e sostenitori.

Qui trovate la lista completa degli sponsor 2017

Claro-Pizzo 2017 sulla rivista “La Turrita”

La Turrita, rivista che apparirà da domani in edicola, presenta la Claro-Pizzo 2017.

Nel link allegato potete accedere in anteprima all’articolo: buona lettura!

La Turrita: Claro-Pizzo 2017

Claro-Pizzo 2017: video promo corsa in salita e walking

Non è sempre facile spiegare cosa significa una Corsa in salita come la Claro-Pizzo: un mix di fatica, emozioni, soddisfazioni, paesaggi incantevoli … e una festa popolare dopo la gara, che in pochi anni si è costruita una reputazione internazionale 😉
Prova a guadare qui: Gara Claro-Pizzo

E chi partecipa al Walking Claro-Pizzo, cosa può aspettarsi?
Per famigliari e amici abbiamo pensato di proporre una camminata popolare, da condividere in allegria, rimanendo a stretto contatto con la natura.
Scopri i segreti del Walking qui: Walking Claro-Pizzo

Claro-Pizzo, la gara più dura … Datasport dixit

La Claro-Pizzo, con i suoi 9.2km e 2500m D+, risulta la gara più dura del calendario di competizioni cronometrate da Datasport.
Non puoi mancare, registrati online entro il 31 agosto 2017 e approfitterai delle interessanti condizioni d’iscrizione. Ti aspettiamo :-)!

https://www.datasport.com/it/eventi-sportivi/corsa/corse-di-montagna/

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornati sulle attività della Gara Claro-Pizzo, da quest’anno è possibile iscriversi alla Newsletter.

Per registrarti basta compilare il formulario inserito in basso a sinistra del sito.

Il canale YouTube

Per rendervi conto della bellezza delle nostre montagne e della gara, vi proponiamo un serie di video online direttamente sul nostro canale YouTube.

Risultati 2016

Trovate tutti risultati delle precedenti edizioni oltre che le gallerie fotografiche e i video direttamente dentro la sezione allestita: EDIZIONI PRECEDENTI

Risultati 2016
Uomini

  1. ZEMMER Urban
  2. WYATT Jonathan
  3. DELORENZI Roberto

Donne

  1. CONFORTOLA Antonella
  2. VITTORI Serena
  3. VILLUMSEN Katrine